domenica 3 novembre 2013

Review sapone di Aleppo all'olio d'oliva e olio di alloro

Ciao a tutti! oggi volevo parlarvi di una saponettina comprata in un piccolo negozietto di Livorno.
In questo negozio potete trovare molti prodotti ecobio, da quelli per la casa (detersivi per la pulizia di abiti e casa) a quelli per il corpo (tra cui i prodotti di La Saponaria). Se siete della zona vi consiglio di passarci! Questo è il link del negozio:  http://soapsweetsoap.blogspot.it/

Ora passiamo alla saponettina che ho preso.

Dal foglietto: Le prime notizie sul sapone si trovano nella Biabbia. Le tavolette di argilla del 2.500 a.C. sarebbero il documento più antico.
La protezione dei saponi proveniva esclusivamente dall'olio d'oliva e di conseguenza le saponerie sorsero in zone coltivate ad olivo.
Aleppo città della Siria nord-occidentale, è cinta di mura con numerosi quartieri e sobborghi
etnici e vasti bazar coperti. L'importanza economica di Aleppo è dovuta alla posizione sulla via che ne unisce la Mesopotamia al mare Mediterraneo. 
Le tecniche di lavorazione non sono variate negli ultimi duemila anni. La lavorazione del sapone di Aleppo inizia a Novembre dopo la raccolta delle olive. L'olio d'oliva è cotto a fuoco lento, a fine cottura viene aggiunta una percentuale di olio di Alloro che può variare dal 4 percento al 60 percento. Secondo la percentuale dell'olio di Alloro si otterrà un sapone più o meno pregiato. Alla fine di questo processo produttivo, ci sarà il taglio di panetti e l'essiccazione all'aria aperta, della durata di 10-12 mesi.
Le proprietà emollienti dell'olio d'oliva e l'olio di alloro rendono il sapone di Aleppo indicato per l'igiene della persona (corpo e capelli). Il suo uso è altresì raccomandato per il lavaggio della biancheria, per chi necessita dell'utilizzo di detergenti naturali, per soggetti affetti da patologie della pelle (eczemi, allergie, psoriasi).

PAO: 36 mesi


INCI:
°°OLEA EUROPAEA FRUIT OIL(emolliente / solvente / vegetale)
°°SODIUM HYDROXIDE(agente tampone / denaturante)
°LAURUS NOBILIS OIL(vegetale)
AQUA(solvente)

Le mie impressioni:
Questa saponetta l'ho utilizzata in due modi:
  •  per detergere le mani e l'ho trovata molto buona. Lascia una buona sensazione di pulito e la pelle morbida morbida. Inoltre ha un odore particolare ma buonissimo.
  • per pulire i pennelli da trucco. Basta mettere il pennello sotto l'acqua e strofinarlo sulla saponetta, continuare poi a strofinare il pennello sul palmo della mano per un pò (vedrete il trucco sciogliersi) e risciacquarlo. Questo è l'unico sapone che riesce ha pulire a fondo i pennelli.
  •  adesso che è quasi finita, la sto usando per lavare la biancheria e devo dire che è ottima.
Riguardo al pallino rosso nell'INCI l'olio di alloro è  sensibilizzante, però penso che il Laurus Nobilis oil sia presente in basse quantità perché è al penultimo posto e perché, anche se ho la pelle molto sensibile, non mi ha mai dato problemi di alcun tipo . Comunque per essere più sicuri,  sconsiglio il suo uso sulla pelle del viso.



1 commento:

  1. Interessante.... Lo proverò. Ora lo cerco in qualche erboristeria qui a Catania. Se non lo trovo lo ordino on line. Ne avevo già sentito parlare (bene peraltro) ma non ero ancora convinta. Grazie mille. Ottimo spunto

    RispondiElimina